Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Se lo conosci lo eviti’

Sogno un mondo dove l’educazione e la pacatezza sono tornati di moda. Sogno un mondo dove la gente preferisce il silenzio alle urla. Sogno un mondo dove esprorre le proprie idee non è sinonimo di alzare i toni. Sogno il momento in cui l’educazione verrà rivalutata.

Annunci

Read Full Post »

30 Giorni di Manga ~ Giorno 7: un manga che ti ha così schifato da stopparlo subito

Image and video hosting by TinyPic

Ne ho stoppati parecchi nella mia carriera di lettrice, ma uno di quelli che proprio mi ha schifata e irritata sin dalle prime pagine è stato Taranta Ranta (ma che cazzo di nome è??) di Yoko Maki.

Questo manga non ha trama, non ha storia, non ha un’inizio nè una fine…. di fatto non ha senso. Povere, povere piante dell’Amazzonia.

Read Full Post »

Prendi New Orleans che, si sa dai tempi di Anna Rice e Intervista col Vampiro, pullula di zannuti vampiri e dei loro amiconi lupi mannari.

 

Prendi il primo tizio che passa. Uno a caso, non importa. Ha una macchina nera, una camicia rossa e un amico un po’ troppo ciarlone, simpatico ma fondamentalmente imbecille (l’amico intendo, il tizio dalla camicia rossa dice si e no 2 parole).

 

Fai incontrare i due universi, magari con l’immancabile, prezioso aiuto, della fighetta bionda che in lacrime chiede l’aiuto del nostro eroe e del suo amico imbecille per trovare i brutali (e zannuti) assassini del padre.

 

Fai un film su ‘sta cosa. Già così promette di essere una boiata, ma poi scopri che il film in questione si chiama “Dylan Dog”, che c’hanno messo 10 anni a scriverlo e che si spaccia per la versione cult-movie del fumetto di Scalvi e allora il discorso diventa diverso. Questo non è solo una boiata, è un’eresia.

 

Ecco, e il mio sei tu.

 

Che voi siate e non siate fan di Dylan Dog, questo film non s’aveva da fare. Dell’Indagatore dell’Incubo ha solo il nome, tutto il resto è solo schifezza nel peggiore stile Hollywood. Niente Londra, niente Groucho, niente Morgana, niente Xarabas. Praticamene una puntata di Buffy. Con l’aggravante che, anche a dimenticarsi che si chiama Dylan Dog e a far finta che sia un film qualsiasi, rimane comuque una merda: scritto male, sceneggiatura banale, prevedibile, noiosa e slegata, dialoghi che neanche i miei nipoti di 6 e 4 anni, protagonisti espressivi come un palo della luce.

 

Fatevi un piacere: evitatelo.

Read Full Post »

30 Giorni di Libri ~ Giorno 4: il libro più brutto che tu abbia mai letto.

Image and video hosting by TinyPic

E allora gettiamolo nel fuoco, perchè non contiene che sofisticherie ed inganni.” (David Hume – Ricerca sull’intelletto umano – 1748). Probabilmente Hume nel dirla pensava proprio a libri come Il mondo di Sofia, di Jostein Gaarder.

 

Libro inutile e pedante, ingarbuglia millenni di filosofia senza uno scopo. Difficile da comprendere, apprezzare in pieno e seguire, oserei dire quasi fuorviante per chi non ha basi di filosofia, insopportabilmente superficiale e banale per chi le ha. E ne hanno fatto anche un film! Non c’è mai fine al peggio…

Read Full Post »

30 Giorni di Film  ~ Giorno 2: un film che odi.

Non odio un film in particolare, ma un’intera categoria: i parody movie.

 

Li ho sempre trovati film idioti e volgari, uno spreco di soldi e di pellicola. Senza contare poi che è troppo comodo fare i soldi facendo parodie di film di altri….neanche la fatica di pensare un film comico a partire da zero.

Read Full Post »

THE TOWN

Genere: film

Voto: 8

Perchè: perchè Ben Affleck oltre ad essere un bel vedere ha anche talento. Ama la sua città e si vede. Magari il finale sarà scontato, ma le due ore passano che è un piacere.

Per chi: ama il thriller credibile, i film d’azione con un senso e la violenza non gratuita

Memorabile: il tatuaggio 02129 che, se qualcuno ha visto il film e come me s’è chiesto che roba è, è il codice di avviamento postale di Charlestown.

LA TRAVIATA

Genere: opera

Voto: 5

Perchè: io non so davvero una mazza di opera e sono sicura che questa deve essere difficilissima per un cantante piena com’è di assoli e duetti, ma….che nnnoooiiiaaaa! All’ultimo atto ero lì che speravo che Violetta si sbrigasse a tirar le cuoia. =.=

Per chi: ama l’opera in generale e Verdi in particolare. Dal vedere io e lui non andiamo d’accordo invece.

Memorabile: la scenografia di Hugo de Ana, essenziale ed interessante come idea, ma decisamente non funzionale all’opera. Alla fine risultava impersonale ed asettica.

I GIORNI DELLA SPOSA (Otoyomegatari)

Genere: manga

Voto: 10

Perchè: Kaoru Mori non delude mai. La sua nuova opera colpisce per l’originalità dell’ambientazione, sia fisica che storica (Asia centrale nel ‘800, un’epoca che dal vedere piace particolarmente a quest’autrice), e per lo spunto particolare, ovvero la differenza di età dei due sposi e la loro ricerca di un equilibrio.

Per chi: ama gli sliece of life, ben caratterizzati, ma soprattutto ricchi di dettagli e ben disegnati

Memorabile: le tavole con il legno intagliato *-*

SHOPPING CON JANE AUSTEN

Genere: libro

Voto: 3

Perchè: citare con aria sapiente i personaggi di Jane Austen qua e là non è sufficiente a fare un buon libro

Per chi: è proprio proprio patito della zia Jane e non riesce a farne a meno

Memorabile: la sig.na Austen che nel libro se ne va sdegnata dando le spalle alla protagonista! XD XD

I PIRATI DEI CARAIBI – OLTRE I CONFINI DEL MARE

Genere: film

Voto: 6

Perchè: carino, ma davvero irreale. E’ fondato tutto su Johnny che, per quanto bravo, alla fine risulta eccessivo.

Per chi: è fan del capitano Sparrow sempre e comunque, con buona pace della trama XD

Memorabile: ….c’era qualcosa di memorabile?

Read Full Post »